Rimodulare il cuneo fiscale, senza aumentare l’Iva

Rimodulare il cuneo fiscale, senza aumentare l’Iva

L’ipotesi di aumentare l’Iva per finanziare la riduzione del cuneo fiscale promessa dal premier Gentiloni a inizio marzo è il tema di cui si sta discutendo all’interno della maggioranza in questi giorni. L’ex premier Renzi si è detto fermamente contrario sia all’una che all’altra misura: contro il taglio del cuneo fiscale – perché secondo lui […]

Un contratto di reinserimento

Un contratto di reinserimento

Di fronte ai dati sempre crescenti della disoccupazione, un fenomeno che il Jobs act non ha nemmeno scalfito (secondo l’Istat sono 3milioni i disoccupati in Italia) la politica continua a rispondere con gli slogan e la demagogia, senza riuscire a mettere in campo né un pensiero lungo né rimedi efficaci di impatto immediato. Abituata ormai […]

Ora via il ticket sui licenziamenti

Ora via il ticket sui licenziamenti

Se il governo Gentiloni fa sul serio, se davvero intende mettere mano a una riforma del lavoro attraverso l’abbattimento del cuneo fiscale sarebbe, va da sé, un’ottima notizia. E un simile provvedimento meriterebbe da parte del mondo delle imprese e del lavoro tutto il sostegno possibile. L’uso del condizionale è però d’obbligo considerando che la […]

Una vittoria di Confimprenditori

Una vittoria di Confimprenditori

Ci eravamo lasciati la scorsa settimana con l’impegno del presidente dell’Inps Tito Boeri a sbloccare, entro il 30 marzo, il portale dell’ente per accedere alla pratica degli sgravi contributivi per le assunzioni al sud. Mercoledì scorso l’Inps, con una circolare che consente l’attuazione del decreto del governo, ha annunciato che l’attesa non andrà oltre il […]

Sblocco assunzioni al sud: un passo avanti

Sblocco assunzioni al sud: un passo avanti

Batti e ribatti un risultato Confimprenditori lo ha ottenuto sullo  sblocco delle assunzioni al sud. Il presidente dell’Inps Tito Boeri si è impegnato con una lettera inviata a Maurizio Bernardo, presidente della Commissione Finanze della Camera, che si era interessato dell’argomento, ad attivare le misure per rendere operativa, sul portale dell’ente, la procedura indispensabile alle […]

Fiction politica e realtà economica

Fiction politica e realtà economica

È da almeno tre settimane che il nostro paese è bloccato dallo psicodramma che si sta consumando nel Pd e che domenica ha  avuto l’ultima drammatica impennata durante l’assemblea nazionale di quel partito. Dirette televisive, intere pagine dei quotidiani dedicate all’evento, retroscena tesi a intercettare ogni sottile fibrillazione. Siamo edotti da giorni ai tormenti esistenziali […]

Equitalia è viva e ha fame come prima

Equitalia è viva e ha fame come prima

E’ noto come il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan sia in questi giorni impegnato in una difficile partita politica intergovernativa: su alcune scelte strategiche di politica economica di Padoan è messo sotto pressione dalla compagine vicina all’ex presidente del Consiglio. In vista di una rivincita politica che vorrebbe imminente Renzi teme di vedere affiancata la sua […]

Chi ha paura del Cnel?

Chi ha paura del Cnel?

Il voto referendario dello scorso 4 dicembre insieme alla riforma della Costituzione ha respinto la proposta di abolizione del Cnel. Tuttavia c’è chi non si rassegna al fatto che l’ente sia sopravvissuto a una campagna mediatico referendaria tesa alla sua cancellazione. E così dopo una proposta partita a caldo dai ranghi del Pd, che riproponeva […]

Le banche prendono ma non danno

Le banche prendono ma non danno

Venti miliardi di euro: tanto è costata la cattiva governance bancaria agli italiani e alle imprese. Per farci un’idea è lo stesso importo della tassa sull’Irap inflitta alle aziende. Una cifra enorme e clamorosa tanto più che da anni il sistema bancario veniva definito “solido” dalle principali istituzioni del paese. E questo mentre cittadini e […]

Imprese terremotate: dov’è lo Stato?

Imprese terremotate: dov’è lo Stato?

Abbiamo raccontato l’odissea di un imprenditore marchigiano la cui azienda era già stata resa inagibile dal sisma dello scorso anno. Le nuove scosse hanno riacutizzato una ferita aperta e mostrato la sovrana indifferenza dello Stato per gli imprenditori. Delle molte promesse contenute nel decreto d’urgenza varato dal precedente governo per il sostegno alle imprese colpite dal […]