Cerca
Close this search box.

CCNL - Contratti Collettivi Nazionali del Lavoro >

Europee: Confimprenditori, Europa riparta dalle PMI

ROMA, 10 GIU – “I cittadini con il loro voto hanno mandato un segnale preciso alla classe politica. Adesso chiediamo alle istituzioni di rispondere altrettanto chiaramente con interventi concreti e mirati che puntino alla crescita economica dell’intera area euro”.

 

Lo ha detto il presidente di Confimprenditori, Stefano Ruvolo, commentando i risultati delle elezioni europee.

 

“La priorità del nuovo Parlamento europeo dovrà essere il sostegno alla piccola e media impresa, che nonostante sia messa a dura prova dalla crisi nel Mar Rosso e dalla guerra in Ucraina, si conferma motore trainante dell’economia davanti all’industria. Confimprenditori sta chiedendo da tempo soluzioni concrete, dall’istituzione di un fondo straordinario a un piano sistemico di investimenti pubblici, che permettano alle piccole e medie imprese di superare la crisi e trainare l’intero sistema economico. I candidati di quasi tutti i partiti politici che oggi sono in Europa hanno sottoscritto i punti programmatici del nostro manifesto per l’Europa. Adesso ci aspettiamo che la politica passi dalle parole ai fatti e si metta al lavoro per salvare l’azienda Italia”.

Europee: Confimprenditori, Europa riparta dalle PMI

Articoli Recenti

Accedi all'area riservata