Cerca
Close this search box.

CCNL - Contratti Collettivi Nazionali del Lavoro >

Europee: Confimprenditori, PMI avranno voce in Europa

ROMA, 7 GIU – “Si è chiusa con successo la campagna di sottoscrizione del Manifesto per l’Europa di Confimprenditori. Quasi tutti i partiti politici candidati al Parlamento europeo hanno sottoscritto il nostro programma per costruire un’Italia e un’Europa più competitive a livello globale. Con questa iniziativa Confimprenditori si conferma punto di riferimento e di raccordo fra la piccola e media impresa e le istituzioni”.

 

Lo ha detto il presidente di Confimprenditori, Stefano Ruvolo, a margine degli ultimi incontri per la campagna di sottoscrizione del Manifesto per l’Europa.

 

“Sostegno alla produzione industriale, tutela del Made in Italy e sicurezza sul lavoro sono i punti fermi su cui gettare le basi per sostenere la crescita delle imprese e del mercato europeo. Riteniamo che l’esperienza del Next Generation EU e del PNRR non debba rimanere un caso isolato legato al fenomeno pandemico. L’Europa cresce meno degli Stati Uniti e molto meno del continente asiatico. È quindi necessario un robusto e sistemico piano di investimenti pubblici, che deve inevitabilmente trarre origine dal debito comune, che destini fondi e risorse a sostegno delle imprese, dell’innovazione tecnologica e all’ammodernamento del sistema infrastrutturale dei Paesi membri. Va preso definitivamente atto del fatto che la crescita è l’imperativo per la competitività dell’intero continente nel mondo globale e che senza crescita non saranno sostenibili gli adeguamenti dei salari e i nostri sistemi previdenziali avanzati”.

 

Europee: Confimprenditori, PMI avranno voce in Europa

Articoli Recenti

Accedi all'area riservata